Realizzare nell'inter-business (B2B) l'equivalente di quanto si è compiuto nell'inter-bancario



Il progetto

Missione

Il progetto ha il fine di creare una Newco che fornirà il servizio “Mercury Service” (nome in codice provvisorio) rivolto ad un target primario costituito dal segmento PMI che, agendo nel ruolo di B2B Service–HUB, automatizzerà il flusso di documenti amministrativi tra le organizzazioni aderenti al servizio.

↑ Torna in alto

Princìpi

Il modo con cui Consorzio Mercury intende operare segue il principio di ribaltare due paradigmi:

  1. dalla classica e sostanzialmente di insuccesso imposizione di una soluzione dall'alto, con un nuovo specifico applicativo software che deve essere adottato da tutte le aziende in relazione B2B tra loro perchè possano interagire in modo digitale e strutturato
    alla disponibilità di una nuova versione “Mercury Service enabled” degli stessi applicativi gestionali/ERP già installati ed in uso nelle aziende, senza quindi il bisogno di introdurre nuovi applicativi, riducendo i costi diretti ed indiretti
  2. dalla classica progettazione in laboratorio per poi essere spinta con pesanti investimenti marketing sul mercato
    alla disciplina del coinvolgimento proattivo dei clienti, ovvero dei futuri utilizzatori della soluzione, per introdurre sin dalla progettazione iniziale quelle caratteristiche che permettano la massima efficacia della soluzione finale

↑ Torna in alto

Obiettivi

“Mercury Service” permetterà una trasformazione degli scambi documentali da una modalità che, tuttoggi, nella quasi totalità dei casi è ancora in forma analogica o comunque destrutturata ed in modalità peer–to–peer, ad una completamente digitale, strutturata e basata su un modello di B2B Service–HUB sicuro, affidabile, basato su consolidati standard tecnologico–applicativi per l'interoperabilità.

“Mercury Service” metterà le aziende sottoscriventi il servizio nelle condizioni di ridurre drasticamente i costi diretti ed indiretti collegati alla gestione dei documenti amministrativi nelle interazioni B2B quotidiane tra organizzazioni che operano per una stessa filiera, distretto produttivo, sistema di franchising, con ulteriori straordinari vantaggi per quelle che operano per molteplici filiere e distretti.

Caratteristiche chiave della soluzione che realizza il servizio saranno la flessibilità, la non invasività verso le organizzazioni clienti, la completa apertura verso integrazioni, verticalizzazioni e sviluppi ad hoc che i clienti avessero necessità di realizzare direttamente o tramite operatori del settore ICT quali ISVs, System e Application Integrators.

↑ Torna in alto

Target market

Il mercato target per “Mercury Service” è il segmento PMI, un'area con un elevato potenziale perchè ancora sostanzialmente dominata da processi di interazione B2B analogici e/o digitali ma destrutturati e quasi completamente ancora non servita da soluzioni EDI e di Supply Chain Management (SCM), tranne in pochissimi contesti dove un singolo grande capo filiera ha stabilito (è riuscito a stabilire) le regole, i processi, i linguaggi B2B, e ha scelto i prodotti e le soluzioni tecnologiche che gli altri attori nella filiera devono acquistare per comunicare con lui.

Le soluzioni presenti sul mercato hanno generalmente una dimensione custom/artigianale, sono quasi sempre basate su modelli/architetture/soluzioni proprietarie, spesso sviluppate ad hoc sulle necessità di un cliente o un gruppo di clienti, senza una vera apertura al mercato, nonostante alcune di esse tecnologicamente adottino gli standard della famiglia XML.

I fornitori di tali soluzioni nella quasi totalità dei casi non hanno modelli di business, capacità di go-to-market, capacità finanziaria che consentano loro di andare oltre la dimensione di nicchia e raggiungere quel livello di scalabilità che porti le loro soluzioni ad affermarsi come standard-de-facto, quale un SERVIZIO UTILITY come “Mercurty Service” ambisce a diventare.

↑ Torna in alto

Roadmap

È stato costituito un consorzio, il “Consorzio Mercury”, aggregante leaders dell'industria italiana del software e dei servizi e che ha come obiettivi quelli di gettare le basi del progetto e di raccogliere le fonti di finanziamento previste dal business plan.

Raggiunti gli obiettivi, il “Consorzio Mercury” si trasformerà in societÓ di capitali, nella Newco che fornirà il servizio “Mercury Service”.

Lo statuto del “Consorzio Mercury” regola la partecipazione degli investitori industriali e finanziari nella Newco in cui si trasformerà.

↑ Torna in alto